/il muro

Aveva sempre immaginato la sua vita come protetta da uno scudo. Trasparente, impercettibile, ma solido al tatto. Una finestra affacciata sul Mondo, capace di donarle una visione privilegiata e, allo stesso tempo, di isolarla.

Dietro al suo muro aveva osservato le stagioni succedersi, gli eventi dipanarsi. Si era fatta scivolare addosso anni di punzecchiature, valutazioni, errori, dispiaceri, gioie. Almeno fino a quando non aveva superato il portellone dell’aereo.

Solo in quel momento, mentre il rombo del motore si faceva assordante, mentre il suo stomaco le confermava che sì, le ruote si erano staccate dalla pista, aveva sentito l’impulso irrefrenabile di afferrare la mano della signora accanto a lei. Una perfetta sconosciuta, come d’altronde lo sarebbero stati i suoi nuovi compagni al Christ Church. Facce incolori e insapori, che non aveva mai immaginato come qualcosa più che spettri.

Si era voltata terrorizzata, non tanto per il progressivo prendere quota dell’aereo, quanto per quel gesto assolutamente fuori luogo e ingiustificabile. Incredibilmente, la donna le aveva sorriso.
«Primo volo?»
«Sì.» si costrinse a confermare, sputando quella sillaba come una medicina amara, che proprio non riesce a passare dalla gola.
«Tranquilla, il peggio è passato.»

Con un gesto brusco, riportò la mano sui suoi jeans. Si sentiva appiccicosa, reduce da una corsa interminabile, o da un’immersione prolungata. Forse era la paura del volo, o forse perché improvvisamente davanti a sé vedeva una crepa profondissima, uno squarcio mai percepito prima. Un nuovo modo di vedere la vita. E lo sapeva, lo sentiva, che non era vero. Il peggio era in realtà appena cominciato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.