A proposito di ansia

 

Alzi la mano chi non ha mai avuto una crisi d’ansia.

Non sto parlando di crisi epilettiche, convulsioni, svenimenti o comportamenti al limite dello sdoppiamento di personalità. Parlo di semplice ansia. Quella morsa che ti chiude la bocca dello stomaco e accelera il respiro, che rallenta le lancette dell’orologio e  rende sensibili a ogni battito del cuore, o persino allo scorrere del sangue nelle proprie vene.

L’ansia è uno stato d’animo normale, a quanto dicono. Capita a tutti di essere ansiosi, di aspettare una risposta o un evento in maniera così totalizzante da lasciare che questo si insinui nei pensieri di tutti i giorni, nel lavoro, negli affetti. Credo che nemmeno la persona più ricca o più pacifica del Mondo possa vantare un curriculum emotivo immacolato dallo stato d’ansia. Si tratta di un’emozione naturale, dopotutto, nemmeno così nociva come a volte viene dipinta.

È perfettamente normale avere l’ansia per un compito, un esame, una scadenza lavorativa, una relazione non proprio lineare. Basta solo che non diventi panico. Quando arriva il panico, infatti, arriva l’irrazionalità: i gesti affrettati e ingenui, le valutazioni superficiali, i comportamenti incoerenti. Ansia e panico sono due emozioni diverse, eppure strettamente correlate. Certo, a mente fredda è facile fare una valutazione delle emozioni, o delle situazioni. Quando ci si è in mezzo, invece…

Allora ecco quello che invece questi ultimi mesi mi hanno insegnato:

  • non sei infallibile, quindi smettila di pretendere che ogni cosa che fai abbia un risultato che rasenti la perfezione;
  • non sei onnisciente, quindi perché colpevolizzarti se a quella domanda proprio non hai saputo rispondere, oppure se alla terza parola di uno scritto di Kant ti senti stupido? Piuttosto, datti da fare per colmare le tue lacune, se ti interessa davvero;
  • nessuno è meglio di te in senso totalizzante. Ognuno ha le sue doti, ma anche i suoi difetti. Invece che concentrarti sulle tue mancanze, sviluppa ciò che ti rende unico;
  • non sei immune alla sfiga, ma questo non vuol dire che debbano capitare tutte a te. Quindi, fino a risposta certa, take it easy…

Giuro, sembrano banalità. Ma a conti fatti, cambiare atteggiamento verso il problema, a volte risolve davvero il problema. Provare per credere.

E tu? Ti capita spesso di sentirti in preda all’ansia? Se vuoi, scrivi la tua risposta nei commenti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...